PATTO DI CORRESPONSABILITÀ’ EDUCATIVA

(DPR 24 giugno 1998, n. 249, modificato dal DPR n. 235 del 21 novembre 2007-art. 5-bis)

 

 “Il Patto di Corresponsabilità Educativa, sottoscritto dai genitori affidatari e dal Dirigente Scolastico, rafforza il rapporto scuola/famiglia in quanto nasce da una comune assunzione di responsabilità e impegna entrambe le componenti a condividerne i contenuti e a rispettarne gli impegni. Il Patto, dunque, rappresenta il quadro delle linee guida della gestione della scuola, democraticamente espresse dai protagonisti delle singole istituzione scolastiche, a livello territoriale. Al fine di consentire all’istituzione scolastica di realizzare con successo le finalità educative e formative, cui è istituzionalmente preposta, ciascun soggetto è tenuto ad adempiere correttamente ai doveri che l’ordinamento gli attribuisce. L’osservanza dei doveri compete anche al personale docente, non solo per quanto concerne gli adempimenti normativi, ma anche per quanto dettato dalla deontologia professionale. La condivisione degli obiettivi, il rispetto dei ruoli, le procedure di decisione e l'assunzione di responsabilità, nonché la qualità delle relazioni docenti/ genitori, docenti/docenti, docenti/studenti rappresentano fattori di qualità della scuola”  (LINEE DI INDIRIZZO "Partecipazione dei genitori e corresponsabilità educativa" - Nota MIUR 22 novembre 2012, AOODPIT  Prot. 3214)

 

Visti il Dpr n° 249 del 24/06/1998 e il Dpr n° 235 del 21/11/2007 “Regolamento recante lo Statuto delle studentesse e degli studenti della scuola secondaria”;

Visto il D.M. n. 5843/A3 del 16 ottobre 2006 “Linee di indirizzo sulla cittadinanza democratica e legalità”

Visto il D.M. n.30 del 15 marzo 2007 “Linee di indirizzo ed indicazioni in materia di utilizzo di telefoni cellulari e di altri dispositivi elettronici durante l’attività didattica, irrogazione di sanzioni disciplinari, dovere di vigilanza e di corresponsabilità dei genitori e dei docenti”

Viste le Linee di orientamento, MIUR per azioni di prevenzione e di contrasto al bullismo e al cyberbullismo – aprile 2015


si stipula

 

con la famiglia dell’alunno___________________________________  frequentante la classe__________ della scuola  dell’Infanzia / Primaria/ Secondaria di I grado__________  

il seguente Patto di Corresponsabilità Educativa, con il quale si impegnano reciprocamente la Scuola, la Famiglia e l’Alunno.

La scuola si impegna a:

·         Essere presente e vigilare gli alunni in qualsiasi momento della giornata

·         Creare un clima educativo positivo dove l’alunno e il suo benessere  siano il centro d’interesse, dove i principi dell’integrazione e dell’inclusione favoriscano la crescita responsabile degli alunni nel rispetto delle differenze e delle inclinazioni individuali.

·         Prevenire, vigilare e intervenire  in  caso di episodi di bullismo, vandalismo, inosservanza delle regole di convivenza civile e del divieto di fumo.

·         Offrire agli alunni modelli di riferimento e di comportamento corretto, rispettoso delle regole, disponibile al dialogo ed al confronto.

·         Promuovere e sostenere iniziative di formazione ed aggiornamento del personale docente, educativo, tecnico , ausiliario e amministrativo.

·         Realizzare curricoli disciplinari adeguati, rispondenti alla propria realtà e attenti allo sviluppo delle competenze disciplinari, chiave di cittadinanza e pro sociali, secondo l’indirizzo metodologico-didattico previsto nel Piano dell’Offerta Formativa.

·         Realizzare progetti che rispondano ai bisogni , alle esigenze dell’utenza e che si aprano al territorio, allo scopo di promuovere il diritto all’istruzione e alla formazione di tutti e di ciascuno.

·         Realizzare percorsi personalizzati e attività di recupero e di sostegno per alunni in difficoltà.

·         Garantire una valutazione autentica e trasparente.

·         Garantire la  riservatezza sui dati e sulle informazioni riguardanti gli alunni.

·         Garantire un ambiente sano e sicuro.

·         Raccogliere e rispondere alle esigenze comuni, ai pareri e ai suggerimenti delle famiglie, compatibilmente con gli interessi, gli impegni e le responsabilità scolastiche.

·         Comunicare periodicamente con le famiglie e informare circa l’andamento didattico-disciplinare degli alunni (frequenza, risultati conseguiti, difficoltà emerse, progressi registrati nelle varie discipline, rapporti con compagni e docenti, aspetti generali inerenti il comportamento e la condotta scolastica).

La famiglia si impegna a:

·         Trasmettere ai propri figli il principio che la scuola è di fondamentale importanza  per la loro crescita.

·         Mantenere un comportamento dignitoso e responsabile nel contesto scolastico, in ogni situazione, formale e informale.

·         Segnalare situazioni critiche , fenomeni di bullismo, di vandalismo e di inosservanza delle regole di convivenza civile e del divieto di fumo.

·         Sostenere i propri figli nel lavoro, a scuola e a casa, assicurare la frequenza e la puntualità alle lezioni, limitare le uscite anticipate e gli ingressi posticipati ai motivi di effettivo bisogno e urgenza.

·         Partecipare costantemente ai momenti formali di incontro  e di  confronto con la scuola.

·         Collaborare al progetto formativo riguardante il proprio figlio firmando tempestivamente gli avvisi e partecipando fattivamente ,oltre agli incontri formali, alle proposte e alle iniziative scolastiche.

·         Rispettare le scelte educative e didattiche condivise con l’insegnante.

·         Rivolgersi ai docenti in presenza di problemi educativi, didattici o personali.

·         Rispondere e risarcire la scuola degli eventuali danni arrecati a cose e/o persone, derivanti da comportamenti inadeguati dei propri figli.

L’Alunno si  impegna a:

·         Rispettare i compagni e creare un clima collaborativo e sereno.

·         Collaborare con i docenti e il personale ATA ,  mantenendo un comportamento corretto in ogni situazione e usando un linguaggio corretto, in un clima di  rispetto reciproco

·         Avere un comportamento adeguato per la propria sicurezza e quella altrui, sia in situazioni  quotidiane che in situazioni di emergenza o pericolo.

·         Rispettare il Regolamento d’Istituto.

·          Essere puntuali alle lezioni e non fare assenze ingiustificate.

·         Non usare il cellulare a scuola.

·         Svolgere i compiti assegnati a  casa .

·         Svolgere regolarmente le verifiche previste.

·         Portare sempre ed usare correttamente il materiale scolastico.

·         Vestirsi in modo adeguato all’ambiente scolastico. 

 

Il presente Patto di Corresponsabilità Educativa  viene consegnato a cura del Dirigente dell’Istituto ai Genitori degli alunni.

 

Ricevo il Patto educativo di corresponsabilità che sottoscrivo in qualità di Genitore (o Tutore legale) dell’alunno_________________________________________________
nell’Istituto Comprensivo  n°4  “ Collodi - Marini ” di Avezzano ( AQ)

 

Addì_______________________          

                                  

Firma_________________________________

Allegati:
Scarica questo file (Patto corresponsabilità.pdf)Patto corresponsabilità.pdf[ ]315 kB
Vai all'inizio della pagina